Il regime forfettario fa i conti con split payment ed e-fattura

IMPOSTE INDIRETTE: L’aumento dei ricavi-soglia potrebbe allargare l’area di chi evita l’invio allo Sdi. I fornitori delle Pa «indicizzate» sono già tenuti ai documenti digitali Il rapporto tra i soggetti che applicano il regime forfettario e le pubbliche amministrazioni “intreccia” lo split payment e i nuovi obblighi di fatturazione elettronica tra privati previsti dal 1° gennaio 2019. Un incrocio al …

Fattura elettronica, l’incognita privacy sulla miniera di dati

La svolta . I commercialisti devono proteggere (anche dai furti) le informazioni da trasmettere, in particolare quelle su cloud Non dovranno solo preoccuparsi di come attrezzarsi per spedire, a partire dal prossimo primo gennaio, le fatture in via elettronica, ma dovranno anche riflettere sulla protezione dei dati personali contenuti in quei documenti. Il problema riguarda in prima persona i professionisti, …

Obbligo della fattura elettronica: l’Agenzia impegnata su più fronti

Numerose le iniziative già attuate e quelle in programma per il futuro con l’obiettivo di rendere il nuovo processo più semplice ed efficace, supportando operatori e intermediari   Stato dell’arte e attività in corso di studio e di sviluppo in tema di fatturazione elettronica: sono stati questi gli argomenti affrontati oggi, in audizione presso la VI commissione Finanze della Camera dei deputati, …

Fattura elettronica dal medico? Si potrà chiedere la copia cartacea

Il quesito. Le strutture sanitarie (laboratori analisi e poliambulatori) dal 2019 saranno obbligate a emettere fatture elettroniche anche ai cittadini senza partita Iva. Il paziente potrà pretendere di ricevere comunque la versione cartacea o in formato Pdf? E, se fornisce la Pec, gli si deve inviare a quell’indirizzo la fattura elettronica, oppure è tenuto a scaricarla dal Sistema di interscambio? L.S. La …

E-fattura senza avvio a scaglioni, modello precompilato nell’app

No a un avvio frazionato dell’obbligo di fattura elettronica. «Qualora si prevedesse di intervenire normativamente per limitare l’obbligo a specifiche categorie di operatori, si introdurrebbero elementi di notevole complessità per gli operatori stessi (e per i loro intermediari) nella gestione quotidiana delle fatture». E «aumenterebbe notevolmente il rischio di errori da parte degli operatori con conseguenti difficoltà di controllo da …

Ddl trasparenza, Cantone (Anac): va nella giusta direzione. Conflitti di interesse evidenti

«I conflitti di interesse nella sanità sono molto evidenti», e «il ddl mi sembra andare nella giusta direzione, con un meccanismo di pubblicità, che garantisce misure di riservatezza, per rendere sufficientemente noti gli elementi che possono determinare profili di rischio». Lo ha detto il presidente dell’Anac Raffaele Cantone, sentito dalla commissione Affari sociali della Camera nell’ambito dell’esame della proposta di legge …

Salute e sicurezza sul lavoro, la via europea per garantirle

L’ultimo approfondimento sulle agenzie decentrate e specializzate dell’Ue che Enpam offre ai suoi iscritti in collaborazione con Adepp, l’associazione degli enti di previdenza privati, si concentra sull’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha). L’Agenzia svolge il compito di sensibilizzare lavoratori, parti sociali e policy makers sul modo in cui cambiamenti tecnologici, sociali, politici ed economici possono …

Numero chiuso a medicina, torna l’ipotesi abolizione. Dai medici aperture

Il ministro della Salute Giulia Grillo chiede di rivedere il numero programmato a Medicina. La Federazione degli Ordini per la prima volta apre. Ma a una condizione: risolvere in via prioritaria la questione della formazione post laurea, che vede 20 mila medici abilitati ma privi della chance di specializzarsi o formarsi in medicina generale e di entrare nel Servizio Sanitario Nazionale. «Noi …

Via il numero chiuso da medicina, fuori i dirigenti politicizzati dalla sanità e nuove assunzioni: ecco il piano per la Salute del ministro Giulia Grillo

di Giulia Grillo, Ministro della Salute Da quando sono ministro della Salute mi sono subito concentrata sul tema della carenza di medici, ereditato da anni di disattenzione dei precedenti governi e da un’errata programmazione. Stiamo già lavorando su norme per sbloccare le assunzioni, superamento del numero chiuso in Medicina e misure per mandare via i dirigenti politicizzati, premiando invece merito …

Avevi diritto al 2% ma hai sbagliato a dichiarare? Come rettificare

Diversamente dal passato, alcune categorie di medici e odontoiatri sono soggetti alla metà dell’aliquota ordinaria (8,25%) invece che all’aliquota ridotta del 2%. Tuttavia al momento di compilare il Modello D alcuni iscritti che avevano diritto al 2% non hanno cliccato sulla casella relativa alla propria condizione (dipendente che svolge attività intramoenia oppure iscritto al corso di formazione per la medicina …