E-fattura, rischio controlli per chi «snobba» l’agenzia delle Entrate

Mancata adesione al servizio di consultazione delle e-fatture come elemento rilevante ai fini della valutazione dell’analisi del rischio dei contribuenti; scarto delle fatture elettroniche e delle note di variazione emesse da partite Iva cessate in data anteriore alla trasmissione stessa: queste alcune delle novità interpretative, di potenziale ed elevato impatto operativo e di processo, contenute nelle nuove 78 faq pubblicate …

Comunicazione Fnomceo Compenso CTU – Fatturazione elettronica

Si segnala che l’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 211 del 27 giugno 2019 ha chiarito la corretta modalità di emissione della fattura elettronica a seguito di liquidazione del Giudice del compenso spettante per le operazioni peritali svolte in una causa civile. In particolare si sottolinea che l’Agenzia delle Entrate ha rilevato che i compensi spettanti al consulente tecnico …

Fatti e fattoidi sulla sanità integrativa

20 GIU – Gentile Direttore,da tempo assistiamo al dibattito sulla sanità integrativa/sostitutiva. Da una parte ci sono i sostenitori dell’ideologia del welfare “di capitalismo”, che spingono verso la sanità intermediata, dall’altra i difensori del welfare di stato che ha rappresentato, e rappresenta nonostante il sotto finanziamento, un fiore all’occhiello che tutto il mondo ci invidia. Il welfare di capitalismo ha come scopo …

Fattura elettronica, circolare dell’Agenzia delle Entrate fa il punto. Ecco le novità per i sanitari

Arrivano novità, in parte previste, sulla fattura elettronica: dal 1° luglio 2019 -secondo il decreto legge 119/18-quella relativa a un’operazione pagata subito può essere emessa entro 10 giorni dall’avvenuto pagamento e non più entro le 24 del giorno di effettuazione dell’operazione, e il termine potrebbe essere ulteriormente esteso dal decreto crescita. L’Agenzia delle Entrate con circolare 14 E specifica che …

CAO Messina: incontri informativi per chiarire incertezze e procedure che si incontrano nella professione

Continuano gli incontri informativi promossi dalla CAO di Messina in collaborazione con le sezioni di ANDI e AIO provinciali ,si è data l’opportunità a tutti gli iscritti cao di poter ricevere risposte e chiarimenti sulle varie incertezze e procedure che si incontrano nella nostra professione .Nell’ultimo incontro tenutosi lo scorso Venerdì 7 Giugno presso la sede Ordinistica di Messina, l’attenzione …

Rapporto Gimbe 2019: “Sanità pubblica cade a pezzi e si avvia in silenzio verso la privatizzazione.

In 10 anni tagliati 37 mld. Senza un disegno politico sarà il disastro”. Grillo: “Basta balletti sui fondi. Serve certezza” Fotografia impietosa nel 4° report della Fondazione sullo stato del Ssn. “Troppi Lea garantiti solo sulla carta, sprechi, inefficienze e chiari segnali di privatizzazione rendono infausta la prognosi del servizio sanitario nazionale. Senza un adeguato rilancio il disastro sanitario, sociale ed …

Online i documenti per pagare meno tasse

Sono già disponibili sul sito dell’Enpam i documenti utili per la prossima dichiarazione dei redditi. Tutti coloro che hanno versato contributi possono scaricare dall’area riservata la ‘Certificazione oneri deducibili’, cioè il documento che consente di ottenere un risparmio fiscale deducendo dal reddito le somme versate per la previdenza. La Certificazione degli oneri deducibili contiene tutti i versamenti contributivi fatti nel 2018, …

Garattini, convenzioni e intramoenia sempre meno compatibili con futuro Ssn

«La libera professione intramuraria ha creato discriminazione tra i pazienti: se hanno le possibilità di accedere alle prestazioni intramoenia hanno le prestazioni subito, se non ce l’hanno aspettano. E’ un aspetto che il servizio sanitario non può tollerare.» Silvio Garattini spiega uno dei passaggi più arditi del documento scritto a quattro mani con Maurizio Bonati “Non mancano difetti da colmare nel Ssn”, dove si …

Sistema tessera sanitaria, il fisco a Fnomceo: i medici non inviano dati. Il punto su numeri e possibili sanzioni

Il 18 gennaio l’Igespes, Ispettorato generale per la spesa sociale della ragioneria dello Stato, ha avvertito la Fnomceo: solo il 15% dei medici e dei dentisti iscritti agli albi ha spedito all’Agenzia delle Entrate i dati dei pazienti attraverso il sistema tessera sanitaria. A tredici giorni dalla scadenza la percentuale doveva suonare irrisoria, e la Federazione ha scritto gli ordini …

Comunicazione di servizio: 730-precompilato, spese sanitarie. Criticità trasmissione dati anno 2018 – SCADENZA 31/1/2019

La segreteria IGESPES, con riferimento alla trasmissione dei dati in oggetto, evidenzia che a tutt’oggi, la percentuale degli iscritti all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri che ha inviato i dati al Sistema TS-730 è ancora bassa (circa il 31%). Pertanto, chiede di sollecitare ulteriormente gli iscritti al completamento delle attività di trasmissione dei dati entro i termini previsti (31 gennaio …