Il regime forfettario fa i conti con split payment ed e-fattura

IMPOSTE INDIRETTE: L’aumento dei ricavi-soglia potrebbe allargare l’area di chi evita l’invio allo Sdi. I fornitori delle Pa «indicizzate» sono già tenuti ai documenti digitali Il rapporto tra i soggetti che applicano il regime forfettario e le pubbliche amministrazioni “intreccia” lo split payment e i nuovi obblighi di fatturazione elettronica tra privati previsti dal 1° gennaio 2019. Un incrocio al …

Fattura elettronica, l’incognita privacy sulla miniera di dati

La svolta . I commercialisti devono proteggere (anche dai furti) le informazioni da trasmettere, in particolare quelle su cloud Non dovranno solo preoccuparsi di come attrezzarsi per spedire, a partire dal prossimo primo gennaio, le fatture in via elettronica, ma dovranno anche riflettere sulla protezione dei dati personali contenuti in quei documenti. Il problema riguarda in prima persona i professionisti, …

Obbligo della fattura elettronica: l’Agenzia impegnata su più fronti

Numerose le iniziative già attuate e quelle in programma per il futuro con l’obiettivo di rendere il nuovo processo più semplice ed efficace, supportando operatori e intermediari   Stato dell’arte e attività in corso di studio e di sviluppo in tema di fatturazione elettronica: sono stati questi gli argomenti affrontati oggi, in audizione presso la VI commissione Finanze della Camera dei deputati, …

Fattura elettronica dal medico? Si potrà chiedere la copia cartacea

Il quesito. Le strutture sanitarie (laboratori analisi e poliambulatori) dal 2019 saranno obbligate a emettere fatture elettroniche anche ai cittadini senza partita Iva. Il paziente potrà pretendere di ricevere comunque la versione cartacea o in formato Pdf? E, se fornisce la Pec, gli si deve inviare a quell’indirizzo la fattura elettronica, oppure è tenuto a scaricarla dal Sistema di interscambio? L.S. La …

E-fattura senza avvio a scaglioni, modello precompilato nell’app

No a un avvio frazionato dell’obbligo di fattura elettronica. «Qualora si prevedesse di intervenire normativamente per limitare l’obbligo a specifiche categorie di operatori, si introdurrebbero elementi di notevole complessità per gli operatori stessi (e per i loro intermediari) nella gestione quotidiana delle fatture». E «aumenterebbe notevolmente il rischio di errori da parte degli operatori con conseguenti difficoltà di controllo da …

Pace fiscale, il Dl prende forma: ecco come sarà

La proposta fisco va dall’Ires al 15% per le società di capitali che investono in macchinari e attrezzature nuovi, in assunzione di personale stabile e in ricerca e sviluppo   La pace fiscale sarà definitiva e “il più ampia possibile”, spazierà dagli accertamenti alle cartelle, dalle multe al contenzioso tributario, avrà un tetto di un milione a contribuente e viaggerà probabilmente con …

Enpam, pensioni al sicuro e interventi per sostenere i medici che lavorano. Il Presidente Oliveti: «Così resisteremo all’impatto dei cambiamenti demografici»

Dalla sostenibilità della Fondazione al suo piano di investimenti, passando per le iniziative rivolte ai più giovani, Alberto Oliveti racconta lo stato di salute della cassa dei camici bianchi. E all’invito ad intervenire nell’economia reale risponde: «Il compito delle casse è un altro»   Sono casse che godono di ottima salute, quelle della Fondazione Enpam. L’ente previdenziale dei medici vanta infatti …

Odontoiatri e attività libero professionale. Il 31 luglio data ultima per dichiarare all’Enpam il proprio reddito

Per effettuare la dichiarazione online sarà obbligatorio essere registrati all’area riservata del sito dell’Ente. Il reddito da dichiarare è quello prodotto dallo svolgimento, in qualunque forma, dell’attività medica e odontoiatrica o di attività comunque attribuita in ragione della particolare competenza professionale, indipendentemente dalla relativa qualificazione ai fini fiscali. In caso di ritardo, rischio sanzione di 120 euro   31 LUG – Gli odontoiatri che nell’anno precedente hanno svolto …

L’Antitrust boccia la legge Lorenzin: “Non opportuno costituire nuovi Ordini e nuovi Albi per le professioni sanitarie non mediche”. La relazione annuale

L’Autorità ha sottolineato la non opportunità di costituire nuovi Ordini e Albi “se non in casi eccezionali”, visto che, sotto il profilo della qualificazione professionale, le esigenze di tutela del consumatore “possono essere soddisfatte con la previsione di un apposito percorso formativo di livello universitario obbligatorio”. Bocciatura anche per Decreto fiscale e la legge di Bilancio che hanno comportato una …

Modello D, quale reddito va dichiarato

Nel modello D vanno dichiarati i redditi libero professionali che derivano dall’attività medica e odontoiatrica svolta in qualunque forma, o da attività comunque attribuita per la particolare competenza professionale, indipendentemente da come vengono qualificati dal punto di vista fiscale Questi sono alcuni esempi di redditi che vanno dichiarati nel modello D: redditi da lavoro autonomo prodotti nell’esercizio della professione medica …