Dentista sospeso lavora ugualmente, condannato a due mesi di reclusione. Guarnieri (CAO Cosenza): ‘’serve una mobilitazione di tutto il settore questo malcostume’’

A distanza di un mese dall’ultima sentenza di condanna emessa nei confronti di un dentista (G.A.), il Tribunale di Cosenza emette un’altra sentenza di condanna nei confronti del Dr. G. G.. Al medico è stata comminata la pena di mesi due di reclusione, pena sospesa e l’obbligo di risarcimento alla CAO dell’Ordine di Cosenza e ad una paziente che lo aveva segnalato e …

Era il dentista della “Napoli bene”: scoperto falso professionista

L’uomo, 59 anni, esercitava da circa 10 anni in uno studio di via Toledo definito dai finanzieri “un locale privo delle più basilari regole igienico sanitarie” I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno scoperto in città un falso dentista. Sprovvisto dei titoli accademici, effettuava visite odontoiatriche presso uno studio dentistico senza autorizzazioni. L’uomo, 59 anni, esercitava in un appartamento …

Dentista abusivo nel messinese. Interviene Renzo (CAO): “Delinquenti ed evasori. Chiederò all’Ordine di costituirsi parte civile”

Due denunce e un sequestro dei Carabinieri a Rocca di Caprileone: complice un medico di base che prestava lo studio MESSINA (19 feb) – “L’esercizio abusivo è un atto illegale, perseguito per legge. Danneggia la salute dell’inconsapevole persona che viene ingannata e rappresenta una truffa per le casse dello stato. Applicheremo le norme vigenti duramente e in modo esemplare”: incisivo senza …

Odontoiatra denuncia carenze igieniche e strutturali del Centro dove lavora. L’AUSL di Modena verifica e sospende l’autorizzazione sanitaria

“Gravi irregolarità igienico sanitarie”. E’ questa la motivazione con la quale il Comune di Modena, attraverso un’ordinanza, ha disposto la sospensione dell’autorizzazione sanitaria del Centro Odontoiatrico IdeaSorriso di via Scaglia. Secondo quanto riporta La Gazzetta di Modena (ieri 17 febbraio), durante l’ispezione della locale AUSL sarebbe emerso “il mancato utilizzo dello sterilizzatore per ferri ed attrezzature chirurgiche” e “la mancanza del direttore …

La notizia dell’abusivo chirurgo ed il dentista come medico di serie ‘’b’’? Damilano (CAO Cuneo): il vero medico è l’odontoiatra

Egregio Direttore, Prendo spunto dalla recente notizia di un chirurgo che operava da anni, stimato da tutti, che aveva  in cura numerosi pazienti ma non aveva mai conseguito la laurea e aveva presentato documenti falsi per essere assunto, e dell’attenzione dedicatagli dai media, come rilevato nella lettera del presidente Cao Cosenza Giuseppe Guarnieri.  Il caso , piuttosto raro nella componente medica, stimola una riflessione: come mai …

Perché l’abusivismo odontoiatrico non viene considerato con attenzione? Lo chiede il presidente CAO di Cosenza

Gentile Direttore,  è di questi giorni l’annuncio della scoperta di un “chirurgo” che, privo di laurea, ha operato per molti anni tantissimi pazienti. Considerata la gravità della notizia, trovo giusto il clamore mediatico ed il vedere la calca di giornalisti che insegue il falso chirurgo come se fosse un fenomeno. Nessuno si è preoccupato di chiedere come sia stato possibile tutto ciò …

Truffa a Ssn, assenteismo e sequestro di farmaci, i Nas tracciano il bilancio del 2018

Nel 2018 i carabinieri del Nas hanno sequestrato 492 mila confezioni di farmaci e 6 mila di dispositivi medici irregolari, mentre 370 sono state le strutture sanitarie, assistenziali e della filiera del farmaco oggetto di chiusura e sequestro a causa di importanti criticità di funzionamento. È uno degli aspetti emersi in conferenza stampa a Roma, alla presentazione dei numeri dell’attività …

Piani di trattamento respinti da Previmedical, la CAO di Cuneo presenta esposto al giudice: verificate se è esercizio abusivo di professione

Può Previmedical o altra società di servizi che gestisce per conto dei Fondi integrativi gli adempimenti burocratici, decidere se il piano di trattamento redatto dal dentista abilitato e convenzionato è ammissibile o meno, non sulla base di questioni contrattuali legate alla convenzione ma sulla base di una valutazione clinica?  A porre il quesito sembrerebbe essere stata la CAO di Cuneo …