Privacy, il garante conferma la data dell’entrata in vigore e sanzioni

Soro: il GDPR sarà da stimolo per aziende ed enti per proteggere i dati delle persone L’entrata in vigore del Regolamento generale sulla protezione dei dati (General data protection regulation Gdpr) resta fissata al 25 maggio 2018 e non è prevista nessuna posticipazione dei relativi controlli ispettivi e tanto meno delle sanzioni che, lo si ricorda, possono arrivare fino a …

Dall’ultimo Rapporto Istat: 5 milioni di italiani hanno rinunciato alle cure odontoiatriche per motivi economici.

Il 90% circa degli italiani sceglie un dentista privato, il 5% una struttura odontoiatrica, solo il 4% si rivolge al SSN, il resto si affida al sistema “tutto compreso” secondo le offerte pubblicizzate da terzi lucranti che mediano servizi odontoiatrici praticati da “strutture” create in altri paesi. Il sistema sanitario odontoiatrico pubblico, che dovrebbe garantire la salute orale degli Italiani, …

Assistente professionista; arriva il profilo del collaboratore odontoiatrico

In Gazzetta il dpcm che stabilisce i compiti e gli obblighi formativi   Martedì 10 aprile 2018. L’assistente di studio odontoiatrico è l’operatore in possesso dell’attestato conseguito a seguito della presenza di un specifico corso di formazione e che svolge attività, durante la prestazione clinica, finalizzate all’assistenza dell’odontoiatra e dei professionisti sanitari del settore. E’ questo quanto prevede il decreto …

I “colori” dei frutti di bosco come potenziali armi anti-cancro

Molecole contrastano la crescita tumorale, test su cellule   Gli antiossidanti dei frutti di bosco – ovvero quelle molecole, dette antocianine, che gli conferiscono il caratteristico colore acceso – potrebbero in futuro trasformarsi in armi anti-cancro. Secondo uno studio riportato sulla rivista Scientific Reports, infatti, queste sostanze interferiscono con geni che promuovono la crescita tumorale e, viceversa, favoriscono l’attivazione di …

Medici dipendenti:a Nord concorsi deserti,a Sud tanti in attesa

Allarme concorsi deserti negli ospedali pubblici in Veneto e Lombardia. A lanciarlo, di là del Mincio, il segretario Anaao Assomed Adriano Benazzato: 51 medici dipendenti veneti in pochi mesi hanno dato le dimissioni, 14 solo all’Ulss Rovigo. Mancano radiologi, anestesisti, pediatri, ortopedici. Non tutti vanno via per raggiunti limiti d’età: i medici del servizio pubblico si pensionano o finiscono nel …

Catania:bambino di 10 mesi morto per morbillo.Contagiato da persona non vaccinata

Il piccolo era affetto da un difetto cardiaco e a inizio marzo aveva subito un ricovero per una broncopolmonite e bronchiolite. Il primario di Rianimazione: “Era troppo piccolo per poter essere vaccinato. Il tragico evento sia da monito affinché tutti capiscano che vaccinandosi si protegge non solo se stessi ma tutta la comunità”. È il secondo decesso a Catania in 10 giorni. …

Medici,tirocinio ante lauream.Il Consiglio di Stato bacchetta il Miur:“Si rischia di mettere a rischio effettiva valutazione delle capacità e idoneità pratiche”

Il Consiglio di Stato ha molte perplessità sullo Schema di decreto del Miur recante ‘Modifiche al regolamento concernente gli esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo approvato con decreto ministeriale 19 ottobre 2001, n. 445’ perché l’anticipazione del tirocinio rischia di andare “a discapito dell’effettiva valutazione delle capacità e idoneità pratiche di chi si appresta ad esercitare …

Ma social e hacker ci rubano anche i dati sanitari? Parla la Polizia

L’intervista a Nunzia Ciardi, Direttore della Polizia Postale: «Italia a macchia di leopardo, occorrono più investimenti. Strutture sanitarie e i loro dati sono sicuramente target appetibili per i cyber attacchi» Attacchi informatici nell’Healthcare: spesso manca la piena consapevolezza  in materia di protezione di dati. A sostenerlo Nunzia Ciardi, Direttrice della Polizia Postale e delle Comunicazioni, prima donna a dirigere la …

Cassazione, cartella clinica incompleta e negligenza dei medici

Per la Suprema Corte la struttura sanitaria deve fornire una cartella in ordine e completa in modo da poter accertare eventuali negligenze o imperizie da parte dei sanitari   L’omessa o lacunosa tenuta della cartella clinica non può riverberarsi negativamente sul paziente, dovendosi addebitare tale mancanza esclusivamente al professionista sul quale incombe siffatto obbligo. In conseguenza di ciò, deve ritenersi …

Dubbi sulle responsabilità del prestanome e l’eventuale interdizione dalla professione

Per l’Osservatorio del Diritto Farmaceutico, la Legge Lorenzin non lo prevede   Come per tutte le leggi “nuove”, saranno poi le sentenze a definirne nel dettaglio la loro applicabilità. Una delle novità della Legge Lorenzin, nella parte in cui inasprisce le pene per abusivi e prestanome, riguarda l’esplicita indicazione dell’interdizione da 1 a tre anni dalla professione per chi, iscritto ad …