Comunicazione di servizio: 730-precompilato, spese sanitarie. Criticità trasmissione dati anno 2018 – SCADENZA 31/1/2019

La segreteria IGESPES, con riferimento alla trasmissione dei dati in oggetto, evidenzia che a tutt’oggi, la percentuale degli iscritti all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri che ha inviato i dati al Sistema TS-730 è ancora bassa (circa il 31%). Pertanto, chiede di sollecitare ulteriormente gli iscritti al completamento delle attività di trasmissione dei dati entro i termini previsti (31 gennaio …

Piani di trattamento respinti da Previmedical, la CAO di Cuneo presenta esposto al giudice: verificate se è esercizio abusivo di professione

Può Previmedical o altra società di servizi che gestisce per conto dei Fondi integrativi gli adempimenti burocratici, decidere se il piano di trattamento redatto dal dentista abilitato e convenzionato è ammissibile o meno, non sulla base di questioni contrattuali legate alla convenzione ma sulla base di una valutazione clinica?  A porre il quesito sembrerebbe essere stata la CAO di Cuneo …

Libera professione strutturata spacciata per occasionale: è truffa aggravata

Medico di famiglia convenzionato ma anche dentista: un camice del Vicentino aveva detto alla Ulss di svolgere libera professione solo occasionalmente, ma i giudici lo hanno condannato due volte e la Corte di Cassazione II sezione penale con sentenza 53368 del 28 novembre scorso ha confermato la “truffa aggravata”. Il medico aveva dichiarato di lavorare in proprio nel limite di …

Cresce la spesa privata per salute, meno del 10% dall’integrativa

Negli altri paesi la sanità integrativa è oltre il 40% Gli italiani pagano di tasca propria circa un quarto delle spese totali per la salute, e della spesa privata meno del 10% è intermediata. I numeri, elaborati dalla European House-Ambrosetti sono stati presentati a Roma nel corso di un incontro organizzato da UniSalute, società che gestisce 43 Fondi Sanitari integrativi di categoria.  …

Burnout medici: il fenomeno è in crescita. Ecco le specialità più colpite

L’esaurimento, ormai universalmente indicato con il nome di burnout, nella categoria medica è sempre più frequente, e le risposte a una nuova indagine organizzata da Medscape indicano che ben il 44% dei professionisti della salute rientra tra i criteri per la definizione di questa patologia, con un aumento del 2% rispetto all’anno precedente. Ma non solo, infatti l’11% dei medici …

Esperienze dolorose: le donne sono più forti degli uomini

Più forti degli uomini e meno soggette allo stress. Sono le donne di fronte al ripetersi di eventi dolorosi. Questo accade perché il gentil sesso è meno predisposto a ricordare nitidamente quel determinato evento traumatico. A rivelarlo è uno studio canadese della McGill University e dell’Università di Toronto che è stato pubblicato su Current Biology. Lo studio“Abbiamo deciso di fare un esperimento …

Alzheimer: il ‘ladro della memoria’ potrebbe essere un batterio delle gengive. Allo studio un farmaco basato su questa ipotesi

Una relazione al limite dell’assurdo quella tra infiammazione cronica delle gengive e malattia di Alzheimer, ma i risultati di una grande ricerca internazionale sembrano suggerire un nesso causale tra il Porphyromonas gingivalis, il principale responsabile delle parodontiti, e i processi neuroinfiammatori e neurodegenerativi tipici del cervello delle persone con Alzheimer. Un’ipotesi eziologica assai intrigante che andrà naturalmente confermata da ulteriori …

La sanità integrativa in odontoiatria: un modello in crisi?

Da oltre 10 anni la Sanità integrativa è indicata come lo strumento che può aiutare i cittadini ad ottenere prestazioni sanitarie fuori dal SSN senza intaccare il proprio portafoglio, e per gli operatori sanitari come l’occasione per riportare i pazienti negli studi Odontoiatrici. E’ appena uscito il rapporto GIMBE, che analizza il fenomeno e la sua tumultuosa crescita. Nel periodo …